Opere inedite in mostra a 750 anni dalla nascita di Dante Alighieri

A 750 anni dalla nascita di Dante Alighieri (1265-1321), L’Ateneo di Scienze Lettere e Arti di Bergamo e la Fondazione Credito Bergamasco hanno voluto ripercorrere il progetto di Rino Ferrari, selezionando, nel vasto patrimonio di studi a matita, bozzetti a china, tempere, dipinti ad olio messo a disposizione dalla famiglia dell’artista, le opere che meglio possono suggerire il senso e il valore di un’operazione culturale eccezionale nella sua ideazione.

La mostra RINO FERRARI / INFERI, aperta nella sede storica dell’Ateneo dal 27 settembre al 31 ottobre 2015, ripropone l’itinerario spirituale e intellettuale che l’artista intraprende nei primi anni ’60 del secolo scorso prendendo spunto dalle sue grandi passioni: i classici e in particolare la Commedia di Dante, per la quale elabora nel tempo centinaia di disegni, chine, olii. Voleva costruire il Palazzo della Divina Commedia, un luogo all’interno del quale un pubblico indifferenziato, ma soprattutto giovane, avrebbe sperimentato coi mezzi multimediali dell’epoca una emozionante visione degli Inferi. L’Italia era in pieno boom economico e anche la cultura godeva della speranza di elevare la qualità della vita di tutti.

Dino Buzzati, amico di Ferrari, scrisse che con il progetto del pittore si poteva idealmente andare all’Inferno in elicottero; se scrivesse oggi direbbe forse che la visione di Ferrari è quella che si ha dal volo di un drone!

Rino Ferrari/Inferi è il titolo nato da una sorta di calembour grafico, sottraendo una lettera per volta al nome e cognome dell’artista poiché al loro interno si nascondono gli… “Inferi”.

Sono esposte in mostra circa 50 opere: disegni a matita, a china acquerellata, tempere, gouache, olii; elaborazioni grafiche in grande scala dei mostri infernali, progetti dell’Inferno e del “Palazzo della Divina Commedia”, documenti e fotografie, animazioni delle tavole degli inferi.

La mostra apre il 27 settembre 2015 nella Sede storica dell’Ateneo, piazza Duomo, Bergamo,e fino al 31 ottobre 2015 e sarà visitabile dal martedì al venerdì dalle ore 15.00 alle ore 19.00; sabato e domenica dalle ore 10.00 alle 19.00.

Dal 6 novembre l’esposizione proseguirà, fino all’11 dicembre, nel Palazzo Storico del Credito Bergamasco, in Largo Porta Nuova, con distribuzione gratuita del catalogo.

La mostra è a cura dell’Ateneo di Scienze Lettere e Arti di Bergamo e della Fondazione Credito Bergamasco.

Rino Ferrari cartolina mostra Inferi
Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail
error: Content is protected !!